Antonin Artaud. Forsennare il soggettile by Jacques Derrida

By Jacques Derrida

Show description

Read or Download Antonin Artaud. Forsennare il soggettile PDF

Similar italian books

Il Concilio di Trento: una introduzione storica

Ebook by way of Adriano Prosperi

Per chi suona la banana: Il suicidio dell'Unione Brancaleone e l'eterno ritorno di Al Tappone (Italian Edition)

Si parte dal marzo del 2007, quando ancora l. a. rubrica di Marco Travaglio sull’«Unità» si chiamava Uliwood celebration: governava, traballando, Romano Prodi. Si arriva al settembre del 2008: los angeles rubrica si chiama Ora d’aria e sgoverna, anzi risgoverna Silvio Berlusconi, riesumato e rianimato dagli errori del centrosinistra.

Cinquanta grandi idee di genetica

E-book through Mark Henderson

Extra info for Antonin Artaud. Forsennare il soggettile

Sample text

E assolutamente quel che si produsse. ] ad alcuni colpi precipi­ tosi picchiati dal Prete che adesso teneva il bastone con le due mani, avanzarono ritmicamente l’uno verso l’altro, con i 1 XVIII, 75. ANTONIN ARTAUD 53 gomiti allargati e le mani giunte raffiguranti due triangoli che si animavano. E nello stesso tempo i loro piedi disegnavano sulla terra cerchi e qualcosa come i membri di una lettera, una S, una U, una J, una V. 1 Esempio fra tanti altri possibili: questa coreografia procede a una sorta di riappropriazione del soggettile.

Nella misura in cui un simile soggetto «normale» è sottomesso alla norma anormale di questa legge, la passività, patologica, del suo corpo assoggettato somiglia a quella del soggettile. E più di un’analogia, lo vedremo. Il soggettile, effetto di questa espropriazione congenita, si trova originaria­ mente gettato nell’alienazione. L’alienazione non gli so­ pravviene. E anticipatamente forsennato. Il forsennare, pertanto, torna non a renderlo folle ma a restituirlo alla sua follia: folle di nascita.

ANTONIN ARTAUD 59 Avendo «abbandonato» in questo modo il «princi­ pio del disegno», egli ha comunque dovuto testé di­ sporne. E come il principio del disegno presuppone la «presa di possesso», l’assoggettamento alle forze male­ fiche, così non si può disporre del principio del dise­ gno se non mettendosi passivamente a sua disposizione - ed è questa l ’accortezza (habileté) normale, normata del buon disegnatore. Chi è abile (habile) si lascia ave­ re. Artaud abbandona dunque il principio del disegno per averne innanzi tutto «disperato».

Download PDF sample

Rated 4.46 of 5 – based on 15 votes